Bilancio UE 2021-2027. L'UE stanzia nuovi fondi da destinare ai Poli di Innovazione Digitale

La Commissione europea, nell'ambito della strategia per creare un mercato unico digitale, intende contribuire a rafforzare il ruolo dei poli di innovazione digitali nell'ambito del Quadro finanziario pluriennale post 2020.

Il prossimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Horizon Europe, e il nuovo programma Digital Europe, dedicato interamente al digitale, continueranno a sostenere i i cosiddetti Digital Innovation Hub (DIH), che attualmente svolgono un ruolo chiave nel supportare le imprese europee nella transizione verso un sistema produttivo 4.0.

I DIH promuovono infatti l’applicazione delle tecnologie digitali, dalla blockchain all’intelligenza artificiale, con l’obiettivo di innovare prodotti, servizi e processi e rafforzare la competitività dell’economia europea.

Nello specifico il programma Horizon Europe supporterà progetti che coinvolgeranno i DIH insieme ad aziende altamente innovative per sviluppare soluzioni digitali destinate a migliorare le attività di business, mentre il programma Digital Europe si concentrerà sul rafforzamento delle capacità dei poli e delle competenze digitali delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, collaborando con i competence center europei e gli Stati membri. 

Ogni Paese europeo potrà proporre un elenco di poli di innovazione digitale, che la Commissione europea selezionerà attraverso un invito a presentare proposte ristretto che finanzierà progetti sperimentali e dimostrativi basati sull’intelligenza artificiale, il calcolo ad alte prestazioni e la cybersicurezza.

Gli Stati membri e le regioni potranno rafforzare gli investimenti destinati ai DIH utilizzando anche i fondi strutturali, con l’obiettivo di favorire la realizzazione di progetti in linea con le esigenze specifiche del territorio.

Per ulteriori informazioni sula digitalizzazione dell'industria europea visitare il seguente link.